Cronaca
Sbarco di 200 clandestini sulle coste di Otranto
giovedì 31 maggio 2012

La notte scorsa, circa 200 clandestini hanno raggiunto le coste di Porto Badisco, con quello che appare lo sbarco più consistente tra quelli avvenuti durante gli ultimi mesi. Come spesso è accaduto in passato, durante questo periodo dell'anno, infatti, gli arrivi di migranti dal mare potrebbero farsi sempre più frequenti, complice il clima mite. Alle 5 di questa mattina, gli agenti del commissariato di polizia di Otranto hanno recuperato un gruppo di 78 persone, tra cui 2 minorenni, sulla strada che conduce dalla costa a Uggiano La Chiesa; due ore più tardi, altri 48 migranti venivano fermati presso la stazione ferroviaria idruntina. Le ricerche sono andate avanti per gran parte della giornata e il numero di extracomunitari ritrovati dalle forze dell'ordine è salito a 198: tutti, pare, di sesso maschile e provenienti da diversi Paesi. L'imbarcazione – di 30 metri - con la quale è avvvenuto, verosimilmente, il loro viaggio è stata avvistata dalla Guardia di Finanza in località Sant'Emiliano. Il folto gruppo di immigrati è stato condotto, per procedere con le operazioni di identificazione, al centro di accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, mentre 50 tra loro – di origine pakistana – sono stati trasferiti presso la Questura di Lecce. A parte un piccolo malore che ha interessato uno tra i clandestini minorenni, non si è reso necessario l'intervento della Croce Rossa.