Politica
Sic a Melendugno, Trevisi attacca Emiliano: "Si sveglia dopo due anni"
mercoledì 5 giugno 2019
Il consigliere regionale del M5S attacca il governatore: "Ad oggi avremmo avuto tutti gli elementi per contrastare Tap". 

Con due anni di ritardo il  Presidente Emiliano si ricorda dell’istituzione della zona Sic nel tratto di mare antistante la Costa di Melendugno. È dal 2017 che presentiamo emendamenti e mozioni per impegnare la Regione ad avviare l’iter per l’istituzione del SIC (Sito d’Interesse Comunitario) a San Foca, se ci avesse ascoltato per tempo oggi avremmo avuto tutti gli elementi per bloccare TAP”. Così il consigliere del M5S Antonio Trevisi in seguito alla dichiarazione di Emiliano sull’istituzione del Sic a Marina di San Foca di Melendugno, in provincia di Lecce, dove approderà il gasdotto TAP.

ià con una interrogazione presentata il 26/10/2017 il M5S aveva chiesto alla Regione di approfondire la conoscenza del tratto di mare antistante le coste di Melendugno quale area potenzialmente eleggibile a nuovo SIC Marino (o all’ampliamento di un SIC già esistente) ed in quell’occasione l’assessore Pisicchio si era impegnato ad estendere le attività di monitoraggio in quella zona. Inoltre, vista la denunciata carenza di disponibilità economiche, in sede di approvazione del bilancio di assestamento 2018 è stato proposto dal M5S ed approvato lo stanziamento di 100 mila euro per provvedere alle attività di monitoraggio degli habitat marini 1170 "Scogliere" e 1120 "Praterie di Posidonia (Posidonion oceanicae)" e verificare la  presenza di nuove aree potenzialmente eleggibili a nuovi SIC marini o all’ampliamento di SIC esistenti, con particolare riferimento al tratto di mare compreso tra il SIC “Le Cesine” e il SIC “Alimini”.



“A distanza di un anno dall’approvazione di quell’emendamento non sappiamo se la Regione abbia posto in essere azioni concrete per avviare i monitoraggi e le procedure per l’istituzione del SIC. Ad aprile 2019 abbiamo inviato una PEC alla Sezione regionale competente per avere aggiornamenti sugli interventi avviati, ma non è mai pervenuta risposta. Inoltre, il 9/03/2018 abbiamo presentato una mozione per impegnare la Giunta a provvedere al censimento e riconoscere, anche alla luce delle indagini condotte da ARPA, gli habitat di importanza comunitaria presenti nel tratto di mare antistante le coste di Melendugno, proprio al fine di proporre l’istituzione di un SIC. Sono anni che ci muoviamo in questa direzione - conclude Trevisi - con moltissime azioni totalmente ignorate dalla Giunta. Purtroppo siamo abituati alle tante promesse di Emiliano, che non si trasformano mai in atti concreti. Il cambio di direzione di Emiliano arriva con anni di ritardo e potrebbe non porre rimedio a tutte le anomalie della procedura che da tempo avevamo segnalato. Vigileremo perché questa volta sia diverso. Il tempo delle parole è finito.”