Minervino di Lecce
Caroppo lascia la presidenza dell'Unione dei Comuni della Costa Orientale
venerdì 4 novembre 2011
Con una lettera indirizzata al Prefetto e a tutti i consiglieri dell’Unione il primo cittadino spiega le ragioni delle sue dimissioni 
 
Il sindaco Ettore Caroppo ha rassegnato le dimissioni da presidente pro tempore dell’Unione dei Comuni della Costa Orientale (Castro, Minervino, Ortelle e Santa Cesarea Terme ). I dissapori sono scoppiati 15 giorni fa in occasione dell’ultima seduta dell’Unione per l’approvazione della delibera sulla ricognizione degli equilibri di bilancio. Una seduta accesa, che ha registrato per protesta l’abbandono dall’aula dei componenti del Comune di Castro e l’astensione dal voto dei rappresentanti di Santa Cesarea. 
“Alla luce delle accuse infondate -spiega Caroppo con una lettera indirizzata al Prefetto di Lecce e a tutti i consiglieri dell’Unione- dimostratesi veri e propri insulti nei confronti del sottoscritto e dei collaboratori di fiducia, tanto da determinare le dimissioni del ragioniere Lucio Guida, espressi dal Comune di Castro e alla vasta eco che la vicenda ha avuto sui quotidiani, rassegno le dimissioni. Avendo avuto -continua Caroppo- sempre piena fiducia nella correttezza sia istituzionale che gestionale dell’operato dei miei predecessori e accertato che tali condizioni, in particolare negli ultimi mesi di gestione, sono venuti meno, abbandono l’incarico”. 
L’ex presidente dell’Unione rileva infine, che sin dal suo insediamento ha riscontrato comportamenti ostativi, dubbi e atteggiamenti scorretti di alcuni membri  in seno all’Unione e chiede al Prefetto la legittimità degli atti deliberati dal suo mandato. 
 
Giovanni Nuzzo 
 
(fonte: Belpaese)